Alberto e Antonio Statti continuano nel progetto di modernizzazione dell’antica tradizione agricola familiare risalente al Settecento. Non solo vino, perché l’offerta aziendale comprende anche olio, latte, carne e piccoli frutti. E con il vino anche il turismo, attraverso un grande progetto enoturistico che vede ogni anno migliaia di persone affollare la suggestiva barricaia. Sia i bianchi sia i rossi sono sempre più convincenti grazie alla sapiente mano enologica del siciliano Nicola Colombo, che ha saputo valorizzare l’espressione autentica dei vitigni autoctoni.

Anno di fondazione: 1974
Proprietà: Alberto e Antonio Statti
Conduzione enologica: Nicola Colombo, Vincenzo Bambina
Conduzione agronomica: Antonio Malara
Bottiglie prodotte: 500.000
Ettari vitati: 100
Vendita diretta:
Visite in azienda: Sì
Viticoltura: Convenzionale
Sito Web

ARVINO 2015
Rosso Igt – Gaglioppo 60%, Cabernet sauvignon 40% – Alc. 13,5% – € 9 – Bt. 40.000
Rubino uniforme e vivace, dalla trama leggiadra. Il naso è coinvolgente e intrigante: apre con note tostate di caffè, e poi emergono i sentori fruttati dell’amarena sotto spirito, il cuoio e i petali della rosa appassita. In bocca ha classe, gusto rotondo e continuità, straordinario equilibrio e personalità. Finale duraturo. Fermenta in acciaio e matura in rovere francese e americano per 12 mesi. Cappone arrosto.

Alberto e Antonio Statti

0968 456138

statti@statti.com

Contrada Lenti - 88046 Lamezia Terme (CZ)

MANTONICO 2015
Bianco Igt – Mantonico bianco 100% – Alc. 13% – € 11 – Bt. 10.000
Dorato luminoso. La sequenza olfattiva è di tutto rispetto, emergono le nespole e la papaia, arricchite da note agrumate e iodate, vaniglia e fiori di ginestra. Il sorso è succoso, ben amalgamato al calore dell’alcol. Finale che chiude con intensi echi marini. Fermenta e matura in legno grande di acacia. Candele spezzate con ragù alla genovese.

GRECO 2016
Bianco Igt – Greco bianco 100% – Alc. 13% – € 9 – Bt. 40.000
Giallo tenue con spunti dorati. Si colgono all’inizio sentori di gelsomino ed erba, poi fruttati di pera, mango, e un leggero tocco minerale. In bocca è freschezza e corpo, equilibrio sostenuto dall’alcol. Alla scia sapida segue un finale lento e gradevole. Acciaio, dove sosta per 5 mesi. Trenette al pesto.

Condividi