Segni tangibili della storia grandiosa del vino calabrese

si ritrovano anche nelle anfore con le quali veniva trasportato, prodotte dalle fornaci a Pellaro e Gioiosa Ionica.

Anfore con la scritta “Vinum Regium” poi ritrovate in diversi porti tra cui Anzio e Marsiglia.

Da un’idea dell’Associazione Italiana Sommelier Calabria nasce il portale

Calabria Wine Tour.

Grazie all’esperienza e alla professionalità sviluppate in 15 anni di attività sul territorio regionale, i Sommelier dell’AIS Calabria intendono creare, con tale portale, un collante tra i produttori calabresi di vino e il mercato regionale, nazionale ed internazionale, arrivando ad ottenere la giusta collocazione per vini espressione di qualità ed identità vitivinicola. Questo l’obiettivo di Calabria Wine Tour partendo da aziende i cui vini sono stati degustati nelle sessioni predisposte per la realizzazione di Vitae,

la Guida dell’Associazione Italiana Sommelier.

Per rendere l’idea di quello che è possibile trovare nel portale, solo i numeri riescono a dare il senso di tutto:

0

Aziende attualmente in guida che fanno parte del progetto di
Calabria Wine Tour

0

Ettari vitati

0

Bottiglie prodotte

0

Vini recensiti

Numeri importanti, ma solo parziali i quali aumenteranno degustando altri vini, visitando altre cantine, conoscendo nuove realtà regionali.

CALABRIA WINE BLOG

CANTINE

Wine quote

"La storia dei vini calabresi ha origine dalle popolazioni che l’abitarono, gli Enotri e il loro Re Italo che diede il nome a questa terra, terra del vino, “Enotria Tellus” che poi si chiamò Italia"

Calabria Wine Tour

Edward Lear, famoso scrittore e viaggiatore, nell’Ottocento percorse sentieri interni che da Melito Portosalvo portavano ai paesi interni. Scrisse di Palizzi, famoso per il vino rosso e ancora di Pentadattilo e Gallicianò, “l’acropoli della Magna Grecia”, dove l’antica lingua greca ancora è parlata.

Calabria Wine Tour

"L’unico modo di appropriarsi della storia dei paesaggio e della cultura di un Paese è di inghiottirlo…"

Italo Calvino